Category : Posizionamento SEO

Posizionamento SEO: Scegliere il motore di ricerca

SEO

Scegliere il motore di ricerca

Vale la pena sottolineare che si dovrebbe considerare attentamente le loro SEO/SEM di strategia e dei motori di ricerca scelte. Scegliere quale motore di ricerca si concentrerà sulle tue tattiche SEO, non è così facile. Anche se Google ha oltre il 60% del mercato della ricerca, questo non significa che in altri settori, o paesi, è ancora il principale motore di ricerca.

Una ricerca di marketing fatta negli Stati Uniti intorno al 2008, ha dimostrato che gli utenti sono più inclini a fare un acquisto on-line dalle pagine che hanno trovato con Yahoo, invece che di Google. Forse è da prendere in considerazione?

Inoltre, le preferenze regionali e nazionali non dovrebbero essere ignorate. Anche se Google è leader mondiale in cui tutte le statistiche confluiscono, si è ancora molto indietro rispetto agli altri motori di ricerca regionali, come Yandex in Russia, Seznam in Repubblica Ceca o Baidu in Cina.

Così, mentre Google è il pezzo grosso, può essere utile per verificare se nel vostro settore o paese, un altro motore di ricerca non stia dominando il campo. Se lo è, quindi prendere in considerazione i vostri sforzi di SEO in accordo con esso.

Blended Search

Infine, i motori di ricerca continuamente si sforzano di migliorare i loro risultati di ricerca e per farlo, utilizzano molte forme di media:
– News Brevi
– film / video clip
– musica
– altri prodotti multimediali

Tutti i motori di ricerca vogliono presentare risultati di ricerca che rispondono più strettamente a domande digitate dagli utenti web. Questo è il motivo per cui i più grandi motori di ricerca prestano attenzione a tutti i tipi di contenuti che possono migliorare i loro risultati.

Google ha iniziato con YouTube video clip, immagini, PDF e notizie nei suoi risultati di ricerca.

La denominazione di questo tipo di contenuti di ampia ricerca è “Blended Search”. Google, Yahoo e MSN ritengono che il contenuto in queste applicazioni può essere altrettanto rilevante e utile per gli utenti di Internet alla ricerca di informazioni online, come il contenuto di un sito web.

Per questo motivo si consiglia di sfruttare “Blended Search” e le possibilità multimediali che internet offre.

Considerazioni finali

Gli sforzi di SEO nei motori di ricerca alternativi portano con sé un ulteriore vantaggio. Anche se Google è in grado di attrarre il maggior numero di visitatori sul vostro sito, questi non devono necessariamente essere pronti ad acquistare, né facile da convincere.

Altri motori di ricerca in grado d’attirare meno visitatori sul tuo sito, potrebbero attrarre quelli che sono pronti ad acquistare.

Importante anche ricordare che la SEO di per sé aiuta semplicemente a raggiungere una posizione alta SERP. Tuttavia, il posizionamento in sé stesso non sarà di grande utilità se finisce per attirare traffico verso il tuo sito non realmente interessati ai tuoi servizi / prodotti.

Questo è il motivo per cui è importante pianificare tutti gli sforzi di SEO prima del tempo e ricordare che il punto chiave di SEO è nel trovare compratori.

SEO Magma raccomanda di usare sempre SEO come parte di una strategia di e-marketing più ampia. SEO attirerà traffico, ma in combinazione con altre tattiche di marketing aiuterà a convertire il traffico in utenti attivi.

READ MORE

Posizionamento Siti web: Link building

SEO

Il vostro lavoro di posizionamento del sito web è quasi volto al termine. I motori di ricerca calcolano i risultati sulla base di algoritmi complessi che prendono in considerazione molte variabili, tra cui:

– popolarità del sito Web
– contenuto;
– quantità di link in una pagina;
– quantità di link che puntano alla pagina da altri siti.

Si ricorda che per migliorare la posizione del motore di ricerca del vostro sito, è necessario considerare e valorizzare ciascuna di queste variabili.

Poiché Google fa la parte da leone nel mercato della ricerca (oltre il 60%), ci concentriamo qui principalmente su variabili che Google utilizza nel calcolo dei suoi risultati di ricerca. Uno dei fattori più importanti dando credito ad alcune pagine rispetto ad altre, è la quantità di link che puntano a quella pagina da domini esterni.

Quindi, è meglio mettersi in contatto con molti siti web simili ai vostri, lo scambio di link con loro.
Non prestate attenzione a PageRank (Google stessa ha ammesso che è da qualche tempo che non considerano più il PageRank nel loro algoritmo – questo è facilmente verificabile facendo una ricerca per qualsiasi termine e notando che le pagine con basso PageRank appaiono spesso sopra le loro controparti alto PageRank).

Durante uno scambio di link si dovrebbero seguire queste regole:
– scambio di link con siti web che hanno meno di 30 link sulla pagina in cui sarà inclusa la vostra, utilizzando parole chiave pertinenti nei link che scambiate;
– evitare di aggiungere più di circa il 30% dei collegamenti a settimana;
– aumentare continuamente la quantità di link diretti al tuo sito (grandi aziende hanno migliaia di link che puntano verso di loro aiutandoli a raggiungere un’alta classifica SERP grazie a più frasi).

Ulteriori tecniche di posizionamento sito web

I suddetti quattro step, sono alla base della maggior parte degli sforzi di ottimizzazione del sito web. Tuttavia, ci sono altre tecniche che si possono utilizzare per migliorare ancora di più la vostra posizione del sito web nei motori di ricerca.

Ne descriveremo alcune di seguito.

Vi consigliamo il seguente link: http://www.artematika.it/servizi-web-marketing/servizi-seo-posizionamento-siti/

Nuovi contenuti

Google presta più attenzione al contenuto in quanto contribuisce a determinare ciò che la pagina è. È per questo che Google presta anche molta attenzione alle pagine con nuovi contenuti, o di aggiornamenti continui di essi. Ciò non significa che dovete riscrivere il vostro sito web ogni settimana. Tuttavia, potrebbe essere utile aggiungere regolarmente nuovi articoli, o pagine, al tuo sito web.

La storia del dominio

La storia di dominio ha un sacco di peso in Google. Google sembra credere che i vecchi domini siano più rilevanti dei nuovi. I vecchi domini tendono ad avere siti web strutturati, con notevoli quantità di link che puntano verso di loro e sono ben indicizzati. Ciò non significa che ogni dominio “vecchio” sarà sempre meglio classificato di uno nuovo. Significa semplicemente che i vecchi domini ricevono un vantaggio supplementare da parte di Google.

Se un sito è ben ottimizzato può bastare un extra ad aumentare la prima posizione nella SERP. Se il vostro obiettivo è quello di raggiungere la prima posizione in frasi altamente competitivi, allora potrebbe servire comprare un ‘vecchio’ di dominio con una buona storia. È quindi possibile reindirizzare il dominio al tuo sito e, eventualmente, elevare il suo rango.

Servizi gratuiti della pagina

La nostra esperienza dimostra che Google dà anche credito supplementare a pagine che offrono gratuitamente, servizi interattivi. Con servizi gratuiti intendiamo:
– dizionari online
– calcolatrici credito on-line
– servizi di informazione / notizie
– indici di mercati finanziari aggiornati

È difficile stabilire quanto credito aggiuntivo Google assegna in realtà a tali pagine. Può anche darsi che il loro valore aumenta in modo naturale e deriva dal fatto che essi offrono servizi utili che sono popolari.

Indipendentemente da ciò, se è possibile includere tali servizi sul vostro sito, allora si potrebbe aspettare di avere il suo rilancio di posizione.

READ MORE